THE ICEMAN

AMF_3574 (140 of 194).NEF

Regia: Ariel Vromen; Interpreti: Michael Shannon, Winona Ryder, Ray Liotta, Chris Evans, David Schwimmer; Anno: 2012; Origine: USA; Durata: 103′

Tratto da una storia vera, The Iceman narra di Richard Kuklinski, serial killer di origini polacche alle dipendenze della mafia italo-americana che riesce a gestire una seconda vita da perfetto padre di famiglia in New Jersey dagli anni Sessanta agli anni Ottanta.

The Iceman è un film prodotto nel 2012 e presentato fuori concorso alla 69a Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia ed al Toronto International Film Festival. Nelle sale italiane il lungometraggio è distribuito ad inizio febbraio 2015 dalla Barter Multimedia, in un momento ideale per portare nei cinema l’ennesimo film tratto da una biografia. Il libro su cui si basa il regista Ariel Vromen, israeliano formatosi negli Stati Uniti, è scritto da Philip Carlo: in The Ice Man: Confession of Mafia Contract Killer, Kuklinski confessa gli innumerevoli delitti e i metodi utilizzati, lasciando sgomenti gli Stati Uniti che seguivano la sua storia anche attraverso le numerose interviste a cui si prestava. Nonostante un indefinito numero di omicidi (dai 33 ai 250), il killer non venne condannato alla pena di morte ma a sei ergastoli.

L’inizio e la fine del film mostrano il suo volto in primissimo piano che dialoga con un probabile interlocutore fuori campo, proprio come se stesse mettendo in luce la sua natura. L’intero lungometraggio è costruito utilizzando il punto di vista del killer, senza mostrare eccessivamente la violenza di cui è stato capace.

130531IceMan_7667948

L’attore protagonista Michael Shannon trasmette il lato terrificante di Kuklinski mostrandosi freddo e distaccato nel suo “lavoro” e diventando, invece, irascibile e violento nel momento in cui rischia di essere messa a repentaglio la sicurezza sua e della sua famiglia. Il regista decide di non mostrare la violenza che il killer usava nei confronti della moglie, proprio perché il film è costruito secondo il suo punto di vista, e utilizza delle metafore: una tra tutte, il violento litigio fra i due che li vede riappacificarsi con un abbraccio, mostrando la mastodontica statura di Kuklinski che intimorisce e allo stesso tempo sembra proteggere la minuta moglie, interpretata da Winona Ryder, all’oscuro delle attività del marito. Nel cast del film compaiono altri importanti nomi del cinema hollywoodiano come quello di Ray Liotta, perfettamente coerente con l’atmosfera da gangster movie, Chris Evans, sciatto sicario con cui Kuklinski si troverà a collaborare, David Schwimmer, il Ross di Friends a cui è attribuito un importante ruolo all’interno del plot, e una comparsata di James Franco che in origine avrebbe dovuto ricoprire il ruolo di Evans.

AMF_1549 (126 of 180).NEF

Nonostante una regia solida e un attento studio del personaggio, The Iceman non dimostra particolare coraggio e originalità, puntando su alcuni elementi utilizzati in modo standard come la musica, che irrompe prepotentemente in alcune scene, per creare tensione o dare un tono ulteriormente drammatico alla vicenda. La conclusione del film, come di consueto, avviene attraverso parole in sovrimpressione che specificano cosa accadde a Richard Kuklinski dopo il suo arresto.

Voto: 6/10

About Giulia Scalfi

Dopo la laurea triennale DAMS con la tesi Da Caramel a E ora dove andiamo?: Il Cinema di Nadine Labaki, consegue la laurea magistrale in Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale discutendo la tesi Evoluzione del montaggio e del sonoro nella saga di James Bond. Il particolare interesse per il linguaggio cinematografico la porta a concentrasi maggiormente sulla struttura dei film e sulle scelte stilistiche. E' stata conquistata dal cinema grazie a film come Effetto Notte, Frankenstein Junior e Chicago. Non può negare la profonda stima nei confronti di Quentin Tarantino e Robert Rodriguez nonostante provi una profonda ammirazione per le cineaste di ieri e di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *