I cinque tipi di Cinefili comuni

IMG_1439.JPG
Dvd di Star Wars posizionati rigorosamente in ordine nominale, NON cronologico.

1) IL COFANETTISTA BLURAY
Appassionato di monografie e collezioni, frequenta settimanalmente Feltrinelli, Fnac e soprattutto Amazon, alla ricerca dei mitici cofanetti, rigorosamente restaurati, in blu ray e con contenuti speciali all’interno. Fondamentale la confezione in latta satinata e la presenza di svariati gadget aggiuntivi come poster, magliette, cappellini, caramelle gommose, spade laser. A casa, tutto è inscaffalato rigorosamente in ordine alfabetico e/o cronologico e periodicamente fotografato e condiviso su facebook! Molti di questi dvd non vengono nemmeno mai aperti. Il costo dell’intera operazione è rilevante, se ne va mezzo stipendio ogni mese. Tra i più gettonati: 007 collection, tutto Hitchcock, Woody Allen antology.
FANATICO

 

IMG_1441.JPG
Ovviamente, col cavolo che lo vedi Nymphomaniac.

2) QUELLO DEI CINEFORUM PARROCCHIALI
Quando gli amici gli chiedono “Questa sera andiamo in un locale troppo cool e dopo in una discoteca troppo in! Che fai vieni?” Egli prontamente risponde: “mi dispiace ragazzi questa sera c’è il quarto appuntamento del cineforum della parrocchia di Santa Rita Annunziata”.
Questo cinefilo, indossato il solito maglione di lana verde fatto dalla nonna, si reca nella sala-teatro della suddetta struttura: introduzione del parroco Don Gino, cinque spettatori, cinque gradi centigradi (niente riscaldamento) e sedie in legno stile old wild west che ti stirano le chiappe. Un vero e proprio rito lontano dai logorii della vita moderna…Poco importa se proiettano film di quattro stagioni fa!
CASA E CHIESA

 

IMG_1442.JPG
Per assistenza, premere il tasto 9.

3) QUELLO CON LA PAY TV
Grazie all’ irripetibile offerta natalizia “tuttocompresoSUPERHDsolosetiportailtuoamicoluca”, Si abbona al pacchetto cinema di qualche tv satellitare (non disdegnando il pacchetto calcio per la domenica pomeriggio). Ogni mattina consulta la guida tv programmandosi la serata. Bisogna ammortizzare il più possibile i 49,99€. Generalmente la sera si articola così: Pasta aglio olio e peperoncino, birra d’abbazia e popcorn bruciacchiati o inesplosi super salati. Il film è alle 21.00, alle 21.06 inizia a diluviare: prima scompare l’audio, poi le immagini arrivano a scatti e, infine, una simpatica finestrella blu lo informa che non c’è più segnale e se vuole può farsi una chiacchierata con la voce robot del servizio clienti.    FRUSTRATO

 

IMG_1440.JPG
Buffering…

4) LO STREAMING ADDICTED
Fascia di età generalmente compresa tra i 16 e i 26 anni, è dotato di un potente computer assemblato e una connessione ultra rapida a banda ultra larga (insistentemente testata con speed test). Questo cinefilo ha la capacità straordinaria di reperire qualsiasi titolo, di qualsiasi epoca e parte del mondo. Spesso la qualità lascia a desiderare, con pixel larghi quanto la bocca di Julia Roberts, l’audio ovattato con i classici colpi di tosse dalla sala e sottotitoli in italiano mal sincronizzati. Quando vuole fare le cose fatte bene ricorre ai torrent. Punta tutto sulla quantità per recuperare gli anni passati a giocare ai videogame.
PIRATA

 

IMG_1443.JPG
“Miracolo nella 34ª strada” (prima tv)

5) IL PUBBLICITARIO
Questo è un cinefilo un po’ anni ’90 ma ancora oggi persistente. Il suo approvvigionamento filmico è totalmente passivo e dipendente dalle reti televisive analogiche con particolare menzione per i grandi classici su Rete4, i film di Natale su Canale5, Il signore degli anelli su Italia 1. Generalmente controlla in modo rapido il palinsesto al fondo dei quotidiani segnandoli con una matita blu. Benchè il film sia programmato alle 21.05 questo inizia effettivamente solo alle 21.37 a causa di, nell’ordine: ulteriori aggiornamenti del telegiornale, pubblicità, meteo, pubblicità, sigla di Striscia la notizia/Paperissima/Passaparola, pubblicità, inizio di  Striscia la notizia/Paperissima/Passaparola, pubblicità, fine di Striscia la notizia/Paperissima/Passaparola, messaggio promozionale, meteo, pubblicità, consigli per gli acquisti, sigla dedicata alle rassegne cinematografiche della rete, pubblicità, sigla del film, pubblicità. Questo cinefilo deve mettere in conto la dilatazione temporale a cui i film, anche quelli non nolaniani, debbono incorrere a causa delle moleste e continue interruzioni pubblicitarie della durata di 5-6 minuti cadauna, del tgcom e del meteo. Ed è così che Una poltrona per due finisce all’1.34, Balla coi lupi alle 3.47, Via col vento alle 5.34 del giorno dopo, giusto il tempo per una colazioncina prima di andare a lavorare. Ma il pubblicitario non demorde e nelle interruzioni si organizza: sparecchia, si lava i denti, schiaccia un pisolino polifasico.
STOICO

 

About Frank Stable

Nasce a Moncalieri (TO) il 30 Maggio 1992, si laurea nel 2018 in Medicina e Chirurgia presso la facoltà di Torino. Benché in famiglia abbia sempre respirato una certa attenzione al cinema la vera passione nasce durante il Liceo Scientifico grazie alla preziosa e ispirante programmazione del canale satellitare "CULT". Sarà il film "Vodka Lemon" di Hiner Saleem a sancire la svolta e trasformare l'interesse in passione.‎ Al di fuori del cinema i suoi interessi sono per le automobili, i viaggi e la fotografia di viaggio, la tecnologia e la grafica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *