TFF 33 – UNA SOCIETÀ DI SERVIZI

Regia: Luca Ferri, Enrico Mazzi; Origine: Italia; Anno: 2015; Durata: 35′

Una società di servizi è il nuovo corto di Luca Ferri, volto ormai noto (e caro) qui al Torino Film Festival, e di Enrico Mazzi. Il regista abbandona il super8 di Abacuc “sperimentando” il digitale. Lo spettatore siede sulla poltrona del cinema e si ritrova magicamente a migliaia di chilometri di distanza, in un “tranquillo” centro congressi di Tokyo. La gente passa, lavora, si incrocia, con calma o di fretta, raggiunge i propri appuntamenti, telefona a qualcuno, fa una sosta alla toilette. ‎

Eppure loro sono solo il “contenuto”, il vero protagonista delle immagini è invece il “contenitore”: l’architettura. Le porte automatiche dell’ingresso, la scala mobile, i corridoi, le pareti, i tendaggi. Ovunque si guardi ci sono linee rette, verticali, orizzontali, oblique, che scandiscono le inquadrature. La dedizione per il cemento, il legno, l’acciaio, la plastica e tutti gli altri elementi strutturali è inversamente proporzionale a quella per le persone in carne e ossa, sagome sfuggenti, dirette chissà dove.

Unica eccezione l’ultimo (e unico) primo piano: ci si ferma un attimo a fumare una sigaretta, un gesto umano – l’umanità -, per poi ricominciare a correre. Eppure sui 35 minuti di immagini sono proprio questi ultimi 120 secondi a emozionare (relativamente), 120 secondi di umanità e poesia che riequilibrano, anzi, sbaragliano i restanti minuti di una qualunque società di servizi.

 

About Frank Stable

Nasce a Moncalieri (TO) il 30 Maggio 1992, si laurea nel 2018 in Medicina e Chirurgia presso la facoltà di Torino. Benché in famiglia abbia sempre respirato una certa attenzione al cinema la vera passione nasce durante il Liceo Scientifico grazie alla preziosa e ispirante programmazione del canale satellitare "CULT". Sarà il film "Vodka Lemon" di Hiner Saleem a sancire la svolta e trasformare l'interesse in passione.‎ Al di fuori del cinema i suoi interessi sono per le automobili, i viaggi e la fotografia di viaggio, la tecnologia e la grafica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *