And the Oscar goes to – IL CACCIATORE

Titolo: Il cacciatore; Titolo originale: The deer hunter; Regia: Michael Cimino; Interpreti: Robert De Niro, Christopher Walken, John Savage, John Cazale, Meryl Streep, George Dzundza, Chuck Aspegren, Rutanya Alda; Origine: USA; Anno: 1978; Durata: 183′

Capita che Il cacciatore sia definito prima di tutto come un film di guerra. Se dovessi riassumere il tema di quello che è uno dei film che più amo, direi che è una storia di amicizia. Un’amicizia messa di fronte alle prove più dure, la guerra, il lutto e la definitiva perdita dell’innocenza, quella dei protagonisti, ma soprattutto quella di una nazione, gli Stati Uniti, che, fino ad allora, si era creduta giustificata in ogni azione.
Film che ha consacrato Cimino tra i registi più importanti della sua generazione, Il cacciatore mostra la vita quotidiana e ordinaria di un gruppo di amici in un paesino della Pennsylvania alla vigilia della partenza di tre di loro per la guerra in Vietnam, e le conseguenze che questa esperienza avrà sulle loro vite. De Niro e Christopher Walken sono di una bravura da lasciare senza parole e, insieme agli altri attori, danno l’impressione di essere veramente i personaggi che interpretano, parte di quella comunità e di quelle vite.
Una storia splendidamente scritta e costruita, oltre che molto toccante, una delle scene di ballo e festa più belle che siano mai state girate, una colonna sonora indimenticabile: un film che rasenta la perfezione.

Il cacciatore ha vinto l’Oscar come Miglior film nel 1979 (insieme a quelli per Miglior attore non protagonista – Christopher Walken, regia, montaggio e sonoro).

 

Torna alla pagina principale di And the Oscar goes to.

 

About Alessandra Pirisi

Tra i fondatori di Cinemagazzino, ne è stata redattrice e collaboratrice fino al dicembre 2018. Laureata all’Università di Bologna in Lettere moderne. I suoi interessi vertono su letteratura (suo primo amore), teatro, danza, cinema, musica e Bruce Springsteen. Si interessa – molto – a serie tv, in particolar modo poliziesche. Ha un'ossessione totalizzante per il cinema indiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *