Cineavvento – 11 DICEMBRE – LOVE ACTUALLY

Titolo: Love actually – L’amore davvero; Titolo originale: Love actually; Regia: Richard Curtis; Interpreti: Bill Nighy, Colin Firth, Emma Thompson, Keira Knightley, Hugh Grant, Liam Neeson, Alan Rickman; Origine: Gran Bretagna; Anno: 2003; Durata: 129′

Love… Love… Love…
Love… Love… Love…
There’s nothing you can do that can’t be done
Nothing you can sing that can’t be sung
Nothing you can say but you can learn how to play the game
It’s easy…

Pensando a Love Actually nella mia mente iniziano subito a risuonare le note di All You Need is Love dei Beatles riadattata per una delle scene del film. Dal primo momento che ho visto questo film, nel 2003 a 13 anni, sono stata subito affascinata dalla coralità, dalle numerose e diverse storie raccontate. In qualche modo con la sua semplicità, visto in una domenica pomeriggio invernale con una cioccolata calda fra le mani in compagnia delle persone che amo, Love Actually riesce sempre a farmi sorridere e commuovere. E, più semplicemente, mi fa pensare positivo.

Citazione: «Ogni volta che sono depresso per come vanno le cose al mondo, penso all’area degli arrivi dell’aeroporto di Heathrow. È opinione generale che ormai viviamo in un mondo fatto di odio e avidità, ma io non sono d’accordo. Per me l’amore è dappertutto. Spesso non è particolarmente nobile o degno di note, ma comunque c’è: padri e figli, madri e figlie, mariti e mogli, fidanzati, fidanzate, amici. Quando sono state colpite le Torri Gemelle, per quanto ne so nessuna delle persone che stavano per morire ha telefonato per parlare di odio o vendetta, erano tutti messaggi d’amore. Io ho la strana sensazione che ‐ se lo cerchi ‐ l’amore davvero è dappertutto.»

 

 

Torna al calendario di Cineavvento.

 

About Giulia Scalfi

Dopo la laurea triennale DAMS con la tesi Da Caramel a E ora dove andiamo?: Il Cinema di Nadine Labaki, consegue la laurea magistrale in Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale discutendo la tesi Evoluzione del montaggio e del sonoro nella saga di James Bond. Il particolare interesse per il linguaggio cinematografico la porta a concentrasi maggiormente sulla struttura dei film e sulle scelte stilistiche. E' stata conquistata dal cinema grazie a film come Effetto Notte, Frankenstein Junior e Chicago. Non può negare la profonda stima nei confronti di Quentin Tarantino e Robert Rodriguez nonostante provi una profonda ammirazione per le cineaste di ieri e di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *