VENEZIA 71 – LOIN DES HOMMES/ VILLA TOUMA/ DANCING WITH MARIA

LOIN DES HOMMES 
(in Concorso)

loin

Regia: David Oelhoffen; Interpreti: Viggo Mortensen, Reda Kateb; Origine: Francia; Anno: 2014; Durata: 110’

Nel 1954, durante la guerra d’indipendenza algerina, un insegnate di un villaggio sulle montagne d’Algeria viene incaricato di scortare nella città più vicina un prigioniero algerino accusato di omicidio. Tratto da un racconto di Albert Camus e interpretato da Viggo Mo
rtensen nel ruolo del protagonista, è un film ben confezionato e ben recitato, ma senza particolari caratteristiche che lo rendano speciale, definito dallo stesso regista «un western non convenzionale».

 VOTO: 7

VILLA TOUMA
(Settimana della Critica)

f3beb1_a4406ff5459c4c8e9096b9cb744379c8.png_srz_584_329_85_22_0.50_1.20_0.00_png_srz

Regia: Suha Arraf; Interpreti: Nisreen Faour, Ula Tabari, Cherien Dabis; Origine: Palestina; Anno: 2014; Durata: 85’

Film arabo che riprende alcune problematiche del conflitto fra cristiani e musulmani e la necessità delle famiglie di mantenere un certo status sociale, tutto ciò attraverso le donne che abitano a Villa Touma. Le zie della famiglia cercano di far sposare la nipote orfana che però rimane incinta. Il film è attento alla distinzione fra spazi pubblici e privati; prevalgono questi ultimi, che la macchina da presa in alcuni casi evita di invadere, lasciando vivere alle protagoniste il loro dolore.

 VOTO: 6

 

DANCING WITH MARIA 
(Settimana della Critica)

Maria-Fux-in-una-scena-film-Dancing-with-Maria-201918

Regia: Ivan Girgolet; Origine: Italia/Slovenia/Argentina; Anno: 2014; Durata: 72’

Documentario di co-produzione italiana, slovacca e argentina, che parla della danza terapia condotta dalla ballerina Maria Fux. Il documentario intreccia bene le varie testimonianze e mostra la passione per la danza e l’accettazione delle diversità da parte della protagonista, ai cui corsi partecipano bambini con la sindrome di Down e persone con handicap fisici (tra cui la sordità). Finalmente un film che parla di gioia di vivere e non di persone o famiglie piene di problemi.

VOTO: 7

 

 

About Giulia Scalfi

Dopo la laurea triennale DAMS con la tesi Da Caramel a E ora dove andiamo?: Il Cinema di Nadine Labaki, consegue la laurea magistrale in Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale discutendo la tesi Evoluzione del montaggio e del sonoro nella saga di James Bond. Il particolare interesse per il linguaggio cinematografico la porta a concentrasi maggiormente sulla struttura dei film e sulle scelte stilistiche. E' stata conquistata dal cinema grazie a film come Effetto Notte, Frankenstein Junior e Chicago. Non può negare la profonda stima nei confronti di Quentin Tarantino e Robert Rodriguez nonostante provi una profonda ammirazione per le cineaste di ieri e di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *